en de fr ru es it br fr

1° giorno: Arrivo a Gdańsk – trasferimento Aeroporto – albergo Qubus di 4 stelle a Gdańsk.

La passeggiata breve. La visita panoramica della citta di Gdańsk. Cena e pernottamento nell’albergo prenotato.

2° giorno: Visita della Citta / pranzo durante il giorno / pomeriggio – Malbork – ritorno a Gdańsk

La culla dell a „Solidarność”polacca .Città dalla storia lunga e interessante, governata da re germanici,annessa in seguito al Regno di Prussia, per poi finalmente,dopo la guerra modiale, ritornare ad essere la CittàLibera. È proprio qui che nacque “Solidarność” al cui capoc’era Lech Wałęsa. Danzica, Sopot e Gdynia rappresentano insieme uno stupendo centro culturale, creando al contempo quella incredibile atmosfera propria dei porti marittimi come Copenhagen o L’Aia. Trovandosi qui bisogna assolutamente passare per la Strada Reale con la sua Porta Dorata del XVII sec., la Fontana di Nettuno, la tardo-gotica Magione di Artus, e il bel Municipio del XV secolo. Vale la pena vedere la chiesa gotica più grande della Polonia sotto il nome della SS.Vergine. Per gli amanti dell’ambra c’è il Bursztynowe Centrum, nel quale si possono vedere e comprare gli splendidi prodotti degli artisti locali.

Dopo il pranzo  gita a Malbork, dal 1309 sede dell’Ordine dei Crociati. Sono cambiati i proprietari di Malbork, è cambiato l’aspetto di singole costruzioni, ma è rimasta invariata fino ad oggi la gloria della fortezza più potente mai vista finora in Europa e conservata in perfetto stato.

3° giorno: Gdańsk – partnenza per Varsavia – la visita panoramica della citta col ingresso al Palazzo Reale

La capitale della Polonia, quasi totalmente distrutta durante la II guerra mondiale e ricostruita dai polacchi è attualmente un moderno centro culturale, amministrativo e affaristico. Oggi attira milioni di turisti, che vogliono scoprire il bello di questa città, partecipare ai festival, ai concerti e alle numerose fiere che vi si organizzano ogni anno. È anche la città per quelli che semplicemente amino fare acquisti. A Varsavia bisogna necessariamente vedere la Città Vecchia, la cui ricostruzione avvenne secondo   progetti della vecchia città, la Cattedrale di S. Giovanni e il Castello del Re, il cui restauro fu completato nel 1974 dopo le tempeste della guerra. Per gli interessati alle tracce di cultura ebraica: visita alla Vecchia Sinagoga, passeggiata verso il monumento degli Eroi del Ghetto.

4° giorno: Varsavia – visita della citta vecchia – pomeriggio partenza per Częstochowa – pernottamento

Dopo la prima colazione la breve passeggiata nel Parco Łazienki – uno delle piu belli posti alla periferia della Citta.

Ex riserva di caccia alla periferia della citta, l’area venne acquistata dal re Stanislao Augusto intorno al 1760 e trasformata in un parco all’inglese con giardini curati. Pocchi anni dopo fu costruito Pałac Łazienkowski , uno splendido palazzo Reale in stile neoclassico.

Dopo il pranzo la partenza  per Częstochowa – la capitale spirituale del paese.  Visita del santuario di Jasna Gora e il Monastero dei Paulini Jasna Gora - luogo di pellegrinaggio di migliaia di polacchi. Dopo l’arrivo passeggiata per la città e visita al monastero dii  Jasna Góra con il meraviglioso quadro della Madonna Nera.

All’arrivo a Częstochowa  la sera,  sistemazione nelle camere riservate . Cena e Pernottamento.

5° giorno: Mattina Częstochowa – pomeriggio Oświęcim – arrivo a Cracovia – pernottamento a Cracovia

Dopo la prima colazione partenza per Auschwitz . tempo fa campo nazista, luogo di sterminio di milioni di esseri umani di varie confessioni religiose. Dopo i tentativi non riusciti dei tedeschi di cancellare le prove dell’atto criminale, dopo la II guerra mondiale il luogo fu trasformato in museo, diventando testimone muto di quest’uccisione di massa. Sulla via del ritorno visita al vecchio ghetto in Płaszów.

Arrivo a Cracovia . Accommodamento all’Hotel. Passegiata nocturna breve per la citta” con la guida parlante italiano. Cena in hotel. Pernottamento.

6 ° giorno: Mattina – visita della citta vecchia - Wadowice – ritorno a Cracovia – pernottamento

Dopo la prima colazione seguiremo con la  visita della città con guida parlante italiano con ingresso alla Chiesa di Santa Maria  e  alla Cattedrale di Wawel.

 Cracovia è una perla fra le città europee, dove ognipietra  e ogni via racconta la propria storia. Cracovia èuna città che accoglie stupendi eventi culturali, festival,gallerie d’arte, musei, teatri, club, ristoranti e bar. Unionemeravigliosa di fascino storico e atmosfera di città moderna.La vita della città, la quale ha conservato fino ad oggi l’assetto medievale,  si concentra intorno al Rynek Główny, la Piazza più grande d’Europa.

Trovandosi qui bisogna assolutmente visitare L’edificio del Quatttrocento delle Sukiennice , la Basilica Mariana con lo splendido altrae di Wit Stwosz. La città è la sede di una delle università più vecchie d’Europa, fondata nell’anno 1364. La Via Królewska, che conduce per vecchie viuzze alla maestosa collina del Wawel e alla perla dell’architettura rinascimentale, il Castello Reale, rappresenta un elemento inamovibile dal programma turistico a Cracovia.

Nel pomeriggio partenza per Wadowice, luogo di nascita di Karol Wojtyła, e visita alla casa natale e alla chiesa, nella quale fu battezzato Visita della citta di Giovanni Paolo 2 a Wadowice. Pranzo in ristorante circa Wadowice. 

Ritorno a Cracovia. Cena e pernottamento .

7 ° giorno: Mattina – visita della Miniera di Sale – pranzo – Kazimierz ( un vecchia zona ebraica) – Cracovia

Dopo la prima colazione  partenza per Wieliczka.

Chi vuole vedere un monumento unico su scala mondiale deve visitare La Miniera di Sale di Wieliczka, iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, una delle città turistiche più conosciute al mondo. La visita incomincia a 65 m sotto terra, per poi concludersi alla profondità di 135 m. I laghi sotterranei, le grotte saline, la Cappella di S.Kinga e perfino un Ufficio Postale sotterraneo sono solo una parte delle attrazioni che attendono i turisti.

Pranzo dopo la visita.  A Sud della Collina del Wawel è situato il quartiere Kazimierz, il quale dal XVI secolo è diventato il principale centro della comunità ebraica, che creava la sua irripetibile aurea. Gli edifici furono quasi totalmente distrutti durante la guerra, ma tuttavia hanno conservato ancora il proprio fascino. Oggi il Kazimierz vive una nuova vita, gremito dai turisti provenienti da tutto il mondo, in cerca qui di svago in club e ristoranti. Qui inoltre sono state girate le riprese del film “the Shindler’s List “.

Cena con la rappresentazione folclorica  in uno dei ristoranti della zona di Kazimierz. ( La rappresentazione folclorica in opzionje ).

8° giorno: Cracovia – partennza per Balice aeroporto.

Dopo la colazione incontro con la guida assistente parlante italiano.