en de fr ru es it br fr

Programma scolastico - istruttivo


Print Dettagli di viaggi › Occultare i dettagli ›

1° giorno

Arrivo. Passeggiata pomeridiana per la città.

Cena in albergo.

Pernottamento.

2° giorno

Dopo la colazione mezza giornata di visita di Cracovia e dei suoi posti più importanti: il Rynek Główny con la Basilica Mariana, la collina del  Wawel, l' UniversitàJagiellonica. Pausa pranzo. Dopo pranzo partenza per la Miniera di Sale di Wieliczka, per la via visita a Nowa Huta, il quartiere più nuovo di Cracovia, costruito nel periodo di maggior sviluppo del socialismo.

Cena in albergo.

Pernottamento

3° giorno

Dopo la colazione partenza per Auschwitz, tempo fa campo nazista, luogo di sterminio di milioni di esseri umani di varie confessioni religiose. Dopo i tentativi non riusciti dei tedeschi di cancellare le prove dell’atto criminale, dopo la II guerra mondiale il luogo fu trasformato in museo, diventando testimone muto di quest’uccisione di massa. Sulla via del ritorno visita al vecchio ghetto in Płaszów. Dopo pranzo visita al vecchio quartiere ebraico Kazimierz. La sua storia è lontana nel tempo, quando esso era una città separata, fino al 1355. La località fondata dal re Kazimierz III il Grande era un luogo attraente per la comunità ebraica per via dello sviluppo e della solida posizione, che allora occupava Cracovia. In base ad una legge regale gli ebrei venivano considerati a tutti gli effetti membri della città e della comunità, il che contribuì molto al loro graduale afflusso in questa zona.

Ritorno all’albergo.

Cena.

4° giorno

Dopo la colazione tempo libero.

Partenza.

Il ghetto di Cracovia

Il ghetto di Cracovia fu eretto in forza della decisione del governatore del distretto cracoviense dr Otto Wachter nel 1941. Sulla cima della collinetta che spicca sul terreno del campo fu eretto nel 1964 il monumento in onore alle vittime del fascismo.

Kazimierz

Ciò che resta del vecchio Kazimierz, della sua cultura e dei tempi passati, oggi rivive nelle sinagoghe, nelle piazze e soprattutto  sulla via Szeroka, dove ogni anno viene organizzato il Festival della Cultura Ebraica. Questa festa porta alla comunità le tradizioni di questa popolazione, attirando un numero sempre maggiore di persone affascinate dalla cultura ebraica.